Panta rei.

In un secco giorno d’Inverno scegliemmo di essere due fiumi, che dalle gelide montagne scendono fino a valle, per sfociare poi in un mare a noi ancora sconosciuto, ma qualcosa andò diversamente: ti vidi, mio bel ruscello, e volli subito far parte delle tue tiepide acque. Per un bel po’ di tempo abbiamo solcato paralleli le rocce della nostra vita, collegati dalla terra che ci nutriva, ma fu solo all’inizio della primavera che ci intrecciammo come fossimo radici.
Radici, sì. Da un piccolo seme nacque il nostro fiore. Noi, candidi bianchi fiori volgevamo lo sguardo verso lo stesso sole, e giunta la luna ci stringevamo in un tiepido abbraccio. Abbiamo resistito al vento invernale, ma abbiamo ceduto all’acquazzone di Maggio, perché, si sa: “le mie storie d’amore hanno la resistenza dei fiori sotto a un temporale”.
Giunse così, dopo il temporale, l’afosa estate: il caldo annebbiava la vista e, noi, stupidi randagi, dormivamo in diversi marciapiedi della stessa città. Usavamo tutto il nostro fiuto per evitarci, sperando che il destino non interferisse con la nostra realtà. Di notte mi travestivo da corvo e volavo, libero, sui vicoli più scuri della città. Cosa aspettavo? Cosa volevo? Volevo il sole. Volevo il sole per ripararmi sotto la tua ombra.
E così, posandomi su un ramo in un fresco giorno di settembre, diventai una foglia del tuo stesso albero. Verdi, aspettavamo un po’ di vento per sfiorarci, ma per una piccola incomprensione non ci sfiorammo, sfiorimmo. E così, ci siamo divisi. Dolcemente, mollai la presa e volteggiai giù dal nostro ramo come un raggio di sole, che lascia indietro le sue origini. Rimpiansi l’acqua che scorreva, il sole che aspettavo, la terra che abitavo. l’aria in cui fluttuavo. E così, volteggiando, la mia foglia cadde. Cadde in un fresco fiume dicembrino.

Ma guardai in aria, e a quel punto decisi di diventare una bianca, soffice nuvola; perché le nuvole.. Le nuvole non si possono fermare. image

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...