Ci siamo solo persi di vista

Naturale,
semplice,
eppure sorprendente,
come quando il cielo azzurro si colora di sfumature rosa.

È strano trovarsi qui, dopo tanto tempo, a pensare sempre le stesse cose; un saggio diceva che noi siamo solo anime perse che nuotano in una vasca per pesci, e percorrendo i soliti sentieri si possono incontrare solamente le solite vecchie paure. Su questo non ci piove, il problema sorge nel momento in cui le solite vecchie paure si incontrano su sentieri diversi, nuovi.

Qui sul soffitto di questa casa posso vedere, tra un caffè e una sigaretta, tutto il paese. A volte mi piace venire quassù. Specialmente nei momenti in cui il Sole rende il cielo nientemeno che una bellissima scenografia di luci e colori, alba o tramonto che sia. E allora, con lo stesso saggio di prima che mi fa da sottofondo, respiro profondamente l’aria un po’ più leggera, e alleggerisco i pensieri che scappano. Il cielo arrosito mi parla di ogni cosa che nel corso della mia vita è sfumata. Ogni relazione finita senza un “addio”, ogni storia finita senza un ultimo bacio.

La storia degli ultimi baci mi ha sempre affascinato. C’è molto più in un ultimo bacio che in un primo bacio. Se la gente sapesse che quello che si sta scambiando ora è il proprio ultimo bacio, forse diventerebbero gli ultimi due. Forse durante un ultimo bacio le sorti della relazione sono già state decise, forse no. L’ultimo bacio è una scommessa vinta, un dire che, comunque vadano le cose, ne è valsa la pena. È il momento in cui due anime si incrociano, e con due sorrisi amari e un po’ rassegnati si salutano e accettano che debba finire ciò che è iniziato. Molto, troppo tempo prima che questo pensiero possa essere condiviso dalle loro teste, o dai loro cuori che dir si voglia. Concedetevi sempre un ultimo bacio.

È finita la storia tra noi due, finisce il caffè, finisce la sigaretta, finiscono anche Wish you were here e Hotel California. Tutte le cose belle finiscono, ciò che vive nasce per morire, e alcune stelle hanno bisogno di bruciare per sentirsi vive. Se ne potrebbero dire tantissime, ma la verità è che la nostra vita è molto più banale. Ma questo è un altro discorso, il mio fiato è troppo leggero e il mio sguardo troppo lontano per parlarne, troppo impegnato nel guardare qualcosa di meraviglioso, qualcosa di

Naturale,
semplice,
eppure sorprendente,
come il cielo quando si colora di sfumature rosa,

come te.

So, so you think you can tell
Heaven from hell?
Blue skies from pain?

Annunci

2 pensieri su “Ci siamo solo persi di vista

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...