Violoncello

Ti tenevo
come si tiene
un violoncello

Una mano sulla nuca,
l’altra
scorreva i tuoi fianchi.

Quel letto
era un paradiso;
io, un illuso

Quella stanza,
immersa nella pioggia,
sarà nostra per sempre

Quella stanza,
immersa nella pioggia,
non sarà nostra mai più

Annunci

6 pensieri su “Violoncello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...