Incatenato

young musician on the road to success

Ti ho rivisto nel balzo d’un gatto
mentre dorme davanti ai miei occhi:
subito scappa, se lo tocchi
e mi fa sentire matto.

Ti ho rivisto in vestiti vecchi
messi in armadio a riposare
che mi sembrano sussurrare:
“se ti manchiamo, perché non ci metti?”.

Ma a me non è mai appartenuto
il tuo affetto: viaggiava via
tra molti, come una melodia
cantata, sì, ma da un muto.

E ora, che dormi accanto a me
rimpiango quello che non siamo stati:
tanti inverni e poche estati,
che abbiamo vissuto insieme.

Magari di questo pensiero
non ne verrai mai a conoscenza;
magari, la mia futura assenza
ti ricorderà ciò che ero.

Ti do un bacio, poi basta così:
una lunghissima strada m’aspetta,
sarà percorsa senza molta fretta,
lontano dal colpo che mi ferì.

Annunci

Lettera di (quasi)amore 

Ti scrivo questa lettera che non ti spedirò per dirti qualcosa che a voce non ho voglia di dire. Non per mancanza di coraggio, né per paura di una mancanta corrispondenza, bensì perché farti sapere queste cose significherebbe dover fronteggiare conseguenze che non sono pronto ad accettare.

Come prima cosa, vorrei tu sapessi che mi piacerebbe sparire nell’infinito spazio tra i sorrisi e i tuoi capelli; in quello spazio vuoto, tra i denti e il tuo seno, vorrei sussurrare poesie brevi ed inciderle col mio fiato sulla tua pelle, chiara.

Volevo poi sapessi che apprezzo particolarmente l’eleganza con cui sai vestire maglioni larghi, e credo di (quasi)amare il tuo modo scherzoso di provocarmi, come fossimo due bambini che giocano sotto casa. Mi piace anche che ti stia così bene il color pesca, che prima di conoscerti pensavo fosse solo un frutto, e lo assocerò per sempre a tutti i tuoi maglioncini profumati (che entrano anche a me) insieme a tutti quei deboli colori pastello della cui bellezza ero ignaro prima di vederteli indossare, prima di vederti fluttuare sul mondo come una farfalla, come una nuvola di zucchero filato.

Fluido

Non siamo in grado di conoscere il nostro potenziale nascosto fino al momento in cui viene perso e ne percepiamo l’assenza.
Ironicamente, questa è la vera natura dell’intuizione, come quando qualcuno lecca il proprio sangue solo per essere estasiato dalla sua dolcezza.

We fail to realize our own latent potential, until the moment it is lost, and we sense its absence. Ironically, this is the very nature of insight, like the moment one licks one’s own blood, only to be startled by its sweetness.

[Bloodborne]


Qualcosa di forte


Un basso distorto
nelle orecchie,

Un rum invecchiato
giù per la gola,

Un quadro futurista
davanti agli occhi,

Due grossi guantoni
sulle mani,

Il profumo della tua pelle
su per il naso.

Non importa cosa,
non importa dove

Importa
che sia forte.

AMare

Che il vento
ti sussurri
il mio nome,

Che le onde
portino a riva
un vecchio ricordo,

Che il letto
ti somigli
ai miei abbracci,

Che possa ritrovare
nelle mani degli altri
le mie carezze,

Che possa rivedere
il mio viso
nella tua ombra,

Che possa rivivere
i nostri baci
in due ciliegie,

Che ogni dolore
ti sia lieve
come i miei morsi,

Per ogni volta
in cui abbiamo fatto l’amore
davanti al mare.

E non
una volta
in più.